Finanza – Economia
Vetrine e scassavetrine.
Vetrine e scassavetrine.

Non mi meraviglio di vetrine scheggiate, di un paio di auto bruciate, ma dell’arretratezza del ragionamento politico.

Share
Se l’inglese diventa un trucco del governo.
Se l'inglese diventa un trucco del governo.

Non è una questione di purismo linguistico, né di protezionismo sintattico, men che meno di nazionalismo della grammatica. Se una cosa è giusta, bella e fatta bene, sicuramente viene nominata, raccontata, spiegata con semplicità in una lingua a tutti comprensibile.

Share
Il capitalismo italiano ha Fiat corto?
Il capitalismo italiano ha Fiat corto?

Sta di fatto che il quadro degli stabilimenti italiani appare ora soltanto come una zona periferica del nuovo assetto non tanto finanziario-proprietario, quanto politico-tecnologico.

Share
Non
Non

Ci descrive, senza falsa retorica, la nuda, cruda realt

Share
Lo stato solido dei gas e quello fluido dello Stato di diritto.
Lo stato solido dei gas e quello fluido dello Stato di diritto.

Ecco perch

Share
Il decreto Ilva non va contro la Costituzione.
Il decreto Ilva non va contro la Costituzione.

Si discuta dunque degli aggiornamenti ritenuti necessari per la seconda parte della Costituzione; ma intanto si operi per lattuazione della prima parte. A cominciare dalle norme che riconoscono a tutti i cittadini il diritto al lavoro e attribuiscono alla Repubblica il compito di promuovere le condizioni che rendano effettivo, e al lavoratore il diritto a una retribuzione sufficiente ad assicurare unesistenza libera e dignitosa. Libert

Share
Luciano Gallino: “altre politiche per il lavoro, la spesa pubblica, il welfare.”
Luciano Gallino:

di Sbilanciamoci.info – Quattro milioni di senza lavoro, decine di miliardi di reddito perduto, la crisi che non finisce mai, disoccupazione che crea disoccupazione. Ma altre politiche sono possibili, per il lavoro, la spesa pubblica, il welfare. La rotta d’Italia secondo Luciano Gallino Appese alle pareti della casa di Luciano Gallino, le foto della moglie […]

Share
Elezioni, pareggio di bilancio e recessione: attenti alle frottole.
Elezioni, pareggio di bilancio e recessione: attenti alle frottole.

di MARCO PALOMBI-Il Fatto Quotidiano Quale sarà la vera agenda del prossimo governo? È questa la domanda da cui siamo partiti per spiegare che la libertà d’azione macroeconomica di qualunque esecutivo si insedi a marzo sarà, per usare un eufemismo, piuttosto limitata. Se si volesse usare uno slogan, ad esempio, si potrebbe dire che le […]

Share
“Cambiare si pu

/ COMUNICAZIONE Dal 1° dicembre, quando le assemblee per il lancio sul territorio di “Cambiare si può” del 14-16 dicembre sono state varate, sono intervenuti diversi fatti nuovi. Uno ci riguarda direttamente: ad oggi sono in preparazione ben 84 assemblee ( elenco in completamento al link http://www.cambiaresipuo.net/primo-elenco-di-assemblee/ ) e l’integrazione tra i promotori (singoli e […]

Share
“L’Europa rischia di diventare terreno di conquista del particolarismo e del populismo.”

CRISI E’ POLITICA, NON SOLO ECONOMICA- Critica Sociale Il Regno Unito e il resto dell’UE si dirigono in direzioni diametralmente opposte, constata il Guardian. Dal punto di vista britannico il Continente farebbe meglio a sottrarsi ai disegni egemonici tedeschi “Man mano che va avanti la più grande crisi della storia d’Europa, il Regno Unito e […]

Share

di Francesco Piccioni-Il Manifesto Nelle botti piccola sta il vino buono. In tempi di lettori deboli, il vino buono è costretto a stare in testi brevi. Ma ci vuole arte. L’operazione è riuscita a Giovanni Mazzetti, economista orgoglioso della sua eterodossia, con un illuminante critica del pensiero unico (Ancora Keynes? Miseria o nuovo sviluppo?, Asterios, […]

Share
Il divorzio tra politica e potere.
Il divorzio tra politica e potere.

Intervista a Zygmunt Bauman di Massimo Di Forti-Il Messaggero «. Zygmunt Bauman riesce subito ad andare al dunque senza perdersi in giri di frase. Non a caso possiede il dono di quella che Charles Wright Mills chiamava l’immaginazione sociologica, la capacità di fissare in una frase, in un’idea, la realtà di un’intera epoca, e il […]

Share
Sembra che i comunisti sappiano come si fa a uscire dalla crisi: ci vuole un nuovo New Deal.
Sembra che i comunisti sappiano come si fa a uscire dalla crisi: ci vuole un nuovo New Deal.

di Massimiliano Piacentini-televideo.rai.it Quanto è importante il racconto della crisi? Molto, se si tiene nel conto il suo impatto sulla rappresentazione della realtà; se si vede in esso un potente strumento politico. “Oggi abbiamo a che fare con delle vere e proprie menzogne, come ad esempio la questione della speculazione finanziaria sul debito pubblico. Essa […]

Share
E il neoliberismo partor
E il neoliberismo partor

di Carlo Bordoni-Il Fatto Quotidiano L’antipolitica come rinuncia dello Stato alla politica tradizionale? È la tesi di Étienne Balibar, docente emerito all’Università di Parigi, noto per i suo saggi Leggere il Capitale (con Louis Althusser) e La paura delle masse, che si ripropone ora con Cittadinanza, pubblicato da Bollati Boringhieri. Antipolitica come annullamento degli antagonismi […]

Share
Se la crisi della pubblicit
Se la crisi della pubblicit

La fotografia della pubblicità italiana è stata scattata all’ultimo Festival di Cannes, che si è appena concluso. All’Italia sono stati assegnati un certo numero di Leoni, che è il nome del premio che viene assegnato sul palco del Palais. In realtà è andata bene alle agenzie di pubblicità globali che gestiscono in Italia la quasi […]

Share
Con i tagli ai bilanci, il governo ha peggiorato la situazione delloccupazione, sia nel settore pubblico che nel privato.
Con i tagli ai bilanci, il governo ha peggiorato la situazione delloccupazione, sia nel settore pubblico che nel privato.

di Luciano Gallino-micromega Di fronte a un’emergenza che si riassume in quattro milioni di disoccupati e altrettanti di precari, con una marcata tendenza al peggioramento, qualsiasi intervento in tema di occupazione dovrebbe presentare una serie di caratteristiche quali: creare in breve tempo il maggior numero di posti di lavoro; dare priorità alle fasce sociali più […]

Share
“Il liberalismo

Con l’uguaglianza, riecco la sinistra Il tema veramente importante, che si discute da una decina d’anni, e non da quaranta come la crisi della socialdemocrazia, è quello della violenza da un lato, e del fallimento dall’altro del sistema neoliberale. È questo il dibattito oggi nuovo: tutto il periodo in cui il capitalismo aveva imparato a […]

Share
“Qual

di Slavoj Zizek – Testo dell’intervento del filosofo sloveno alla convention di Syriza (Grecia) Al termine della sua vita Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi, fece la famosa domanda «che cosa vuole una donna?», ammettendo la perplessità di fronte all’enigma della sessualità femminile. Una simile perplessità sorge oggi:T «Che cosa vuole l’Europa?» Questa è la […]

Share
L’ennesimo inutile vertice europeo sulla crisi del debito.
L'ennesimo inutile vertice europeo sulla crisi del debito.

di Bruno Steri-rifondazione.it Il vertice tenutosi ieri a Bruxelles era atteso come una sorta di “ultima spiaggia” per le sorti dell’euro, una tappa decisiva per decidere il futuro di un’ “Europa in bilico”. Oggi vediamo che la montagna ha partorito un topolino: niente che sia all’altezza delle aspettative. Per la verità, c’era chi lo aveva […]

Share
L’Europa tra recessione e repressione.
L'Europa tra recessione e repressione.

di Claudio Riccio-rifondazione.it Una cortina di ferro sta calando nell’Europa. Nel marzo del ‘46, con un celebre discorso, Winston Churchill sanciva l’inizio della guerra fredda e soprattutto della divisione in blocchi dell’Europa, rendendo celebre l’espressione della “cortina di ferro”. O da una parte o dall’altra: muri, confini, frontiere invalicabili, materiali ed ideologiche. Questa volta non […]

Share
I governi tanto sono stati capaci di entrare nella crisi, quanto sono incapaci di saperne uscire.
I governi tanto sono stati capaci di entrare nella crisi, quanto sono incapaci di saperne uscire.

di Francesco Piccioni-Il Manifesto Vedere che la disoccupazione giovanile esplode -da un già inquietante 31% di pochi mesi fa al 36% di marzo 2012 – impone di cercare risposta alla domanda che viene subito alla mente: non sarà che con la «riforma» che ha portato l’età pensionabile a 67 anni questo governo – sempre pronto […]

Share
Lezione di Toni Negri: Storia dei movimenti dagli anni 60 a oggi.
Lezione di Toni Negri: Storia dei movimenti dagli anni 60 a oggi.

http://vimeo.com/38182573 Tweet This Post

Share
La lotta di classe dei ricchi contro i poveri.

Intervista a Luciano Gallino di Matteo Pucciarelli-micromega Il povero ragioniere Ugo Fantozzi, reduce da una delusione amorosa in ufficio, prese in mano le “letture maledette” del compagno Folagra, il rivoluzionario con la barba lunga e la sciarpa rossa emarginato da tutti. Mesi di studio, e all’improvviso, curvo sui libri accatastati in salotto, sbatté il pugno […]

Share
L’articolo 18 e le manie compulsive degli economisti neo-liberisti.
L'articolo 18 e le manie compulsive degli economisti neo-liberisti.

La scacchiera di Adam Smith, di BARBARA SPINELLI-la Repubblica OLTRE un decennio è passato, e ancora in Italia si inveisce contro un articolo dello Statuto dei lavoratori che incendia gli animi come se possedesse vizi ferali, da cui deriverebbero tutti i mali. Possibile che in piena recessione, con la disoccupazione giovanile salita al 32 per […]

Share

Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: