Guerra&Pace
La politica e la morte a Manchester.
La politica e la morte a Manchester.

Manchester è un altro capitolo della storia di un mondo di adulti che non sanno più neanche difendere i propri figli, perché hanno perso voglia, speranza, coraggio di cambiarlo.

Share
No, non fate i furbi, non siamo in guerra.
No, non fate i furbi, non siamo in guerra.

No, non siamo in guerra. La verità è che non siamo in pace con la nostra presunta supremazia culturale.

Share
I naufraghi di “Fuocoammare” siamo noi.
I naufraghi di

“Fuocoammare” ci sbatte in faccia che non basta salvare i salvabili. Ci ricorda che in quei corpi ci sono persone.

Share
Parigi e l’autunno d’Europa.
Parigi e l'autunno d'Europa.

Un pericoloso salto mortale di qualità del terrorismo in Europa.

Share
Mauro Biani si aggiudica il Premio Nazionale Nonviolenza 2012.
Mauro Biani si aggiudica il Premio Nazionale Nonviolenza 2012.

Come recita il comunicato ufficiale, è Mauro Biani il vincitore del Premio Nazionale Nonviolenza 2012, che sarà consegnato a Sansepolcro il prossimo sabato 16 febbraio 2013. ultimi vincitori del Premio sono stati Don Luigi Ciotti, Fondatore del Gruppo Abele e di Libera e a Christoph Baker, Scrittore e Consulente Internazionale Unicef. Il Premio – che […]

Share
“Il tunnel” di Gianni Perrelli: un romanzo in zona reportage.

di Riccardo Tavani L’ultimo romanzo di Gianni Perrelli, Il tunnel, per i tipi di Di Renzo Editore, è un intrigo di personaggi letterari prima che di città e traffici missilistici internazionali. Da veterano degli inviati e corrispondenti esteri per diversi giornali, l’autore, nel tessere le scene dell’intrigo tra una capitale e l’altra, mette soprattutto in […]

Share
Degli Europei se parla troppo, de “Il mundial dimenticato” troppo poco.
Degli Europei se parla troppo, de

Le possibilità negate della Storia e come il cinema le restituisce, di RICCARDO TAVANI Partiamo da un termine tecnico del glossario cinematografico: “mockumentary”. Cosa significa e cos’è un mockumentary? È la fusione di un verbo e di un sostantivo entrambi della lingua inglese: “to mock”, fare il verso, e “documentary”, documentario. In termini pratici, un […]

Share
3DNews/UNA GRAPHIC NOVEL PER RICORDARE MARIA GRAZIA CUTULI.
3DNews/UNA GRAPHIC NOVEL PER RICORDARE MARIA GRAZIA CUTULI.

di Barbara Leone Una vita dedicata al giornalismo. In Dove la Terra Brucia è narrata l’intera vicenda professionale di Maria Grazia Cutuli, giornalista del Corriere della Sera rimasta uccisa in un agguato in Afghanistan, sulla strada tra Jalalabad e Kabul, il 19 novembre 2001. Il libro, realizzato da Giuseppe Galeani e Paola Cannatella, catanesi come […]

Share
All’ONU succedono cose turche.

Botte da orbi fra le guardie del corpo del premier turco Recep Tayyip Erdogan e la security interna del Palazzo di Vetro di New York, sede dell’Onu. Un agente ha urtato per errore il presidente turco. E nel palazzo di vetro più famoso al mondo, la diplomazia è andata a farsi benedire: l’uomo, in un […]

Share
Per la democrazia e per il petrolio: truppe scelte europee combattono tra le file dei ribelli a Tripoli.

di Enrico Franceschini- blog d’autore.repubblica.it Nessuno dovrebbe meravigliarsi del fatto che forze speciali occidentali hanno partecipato e partecipano alla guerra in Libia e stanno avendo un ruolo di primo piano nella caccia a Gheddafi. Il compito delle forze speciali è per l’appunto quello di muoversi dietro le linee nemiche, prima di un conflitto o in una […]

Share
Quello che sta succedendo davvero a Tripoli.

A Tripoli si combatte. Gheddafi ha ancora armi e uomini: ecco lo scenario sul campo. Quello vero, non le bugie messe in giro ad arte. di Ennio Remondino, da globalist.ch Il triangolo di resistenza e di fuga di Gheddafi. Dopo i titoli avventati sulla Tripoli Liberata, la complessità torna nelle sabbia mobili delle trattative incrociate […]

Share
Se il dopo Gheddafi fosse peggio di come Europa se lo aspetta?

di Ennio Remondino – globalist.ch Guerre orfane e senza figli. Le guerre, per quante ne ho conosciute e frequentate (e sono molte), hanno tutte un vizio: «Nascono orfane e muoiono sempre senza figli». Battuta da tradurre. Non c’è mai un padre riconosciuto all’inizio di un conflitto: è Gheddafi che ha esagerato nelle repressioni interne o […]

Share
In Libia si sparano pallottole vere e notizie false.

di Gianni Cipriani – globalist.ch. (via megachipdue.info) Che la guerra di Libia fosse, molto più di altre, guerra fatta con disinformazioni, propaganda e bugie, lo si era capito da molto tempo. Del resto bastava guardare diverse cose con gli occhi bene attenti e non poteva sfuggire che le 3-4 principali fonti delle notizie sull’andamento della […]

Share
La crisi secondo Piero Ottone: se si spegne la capacità creatività, comincia l’inesorabile declino.

I SEGNI DEL DECLINO, di PIERO OTTONE-la Repubblica Viviamo tempi duri (i tempi facili sono sempre stati brevi ed effimeri). Per chiarire le idee propongo un breve glossario. Declino americano. Vediamo ogni giorno i segni del declino americano. È passeggero, di corta durata? Difficile fare previsioni a breve. Ma a lungo termine è probabile che […]

Share
Il generale Mini: “In Afghanistan chiudiamo il gas e andiamo via”.

di Carlo Mercuri-Il Messaggero. Generale Fabio Mini, l’ennesimo soldato italiano ucciso in Afghanistan potrebbe indurci a un ripensamento di strategia militare, magari a fare le valigie prima del tempo? «Prima dovrebbe spingere le Autorità a verificare che cosa si è fatto in Afghanistan negli ultimi 10 anni. A rispondere alla domanda: quale eredità lasciamo agli […]

Share

Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: