Sicurezza: pestare un immigrato non è un reato?

«Olocausto rumeno». Una scritta  lunga due metri, seguita da una svastica, è apparsa questa mattina a Roma su un muro in via della Caffarelletta vicino al parco della Caffarella dove il giorno di San Valentino una quindicenne fu  aggredita e violentata insieme al fidanzato. I due presunti responsabili furono in novantasei ore arrestastati, grazie alla collaborazione tre la polizia italiana  e quella rumena. 

L’ incitamento all’odio raziale, l’apologia del nazifascismo, gli attentati incendiari contro gli esercizi commerciali e centri culturali degli immigrati,  le aggressioni fisiche contro cittadini stranieri inermi sono all’ordine del giorno a Roma e in Italia. Pestare un immigrato non è reato?

Ieri sera, nel primo canale della tv pubblica, un ministro delle Repubblica ha detto che “chi violenta una ragazina di 15 anni è una bestia”. Bell’esempio di civiltà del diritto.  Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: