Telegramma urgente a Paolo Ferrero, segretario del Partito della Rifondazione Comunista.

“Non è con un’elemosina che si risolvono i problemi, è una ricetta sbagliata secondo la dottrina tradizionale dell’economia”. A proposito della tassazione dei reddititi più alti, Berlusconi dixit. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Una replica a “Telegramma urgente a Paolo Ferrero, segretario del Partito della Rifondazione Comunista.”

  1. VITTORIO ha detto:

    è necessario affrontre la crisi a viso aperto quando tutti da Berlusconi A Draghi NE NASCONDONO LA PORTATA, SOLO IERI DAL SITO DELLA FIOM ABBIAMO LA NOTIZIA DI UN ULTERIORE IMPENNATA DELLA CASSA SOPRATTUTTO PER LE DONNE CHE PAGANO TRE VOLTE COSI LA CRISI,ANCHE IN AGRICOLTURA SECONDO UN INCHIESTA DI ” ALTRAGRICOLTURA “VI è UNA GRAVISSIMA CRISI STRUTTURALE E NON CONGIUNTURALE.” UNA CRISI DOVE LE ISTITUZIONI RINUNCIANO AD ESERCITARE UN RUOLO LASCIANDO ALLE BANCHE IL COMPITO DI OPERARE UNA SELEZIONE MORTALE “.
    DI FRONTE A CIò BISOGNA METTERE IN CAMPO UN CONFLITTO APERTO CENTRANDO SULLE BANCHE E IL SISTEMA FINANZIARIO, L’ATTENZIONE.PENSO CHE SULLA PAROLA D’ORDINE ESPROPRIO SENZA INDENIZZO VADA FATTA LA COMUNICAZIONE SOCIALE. E APRIRE LA DISCUSSIONE SULLA PROPOSTA DEL SALARIO SOCIALE E GENERALIZZARE LE FORME DI WELFARE SU BASE UNIVERSALISTICA E NON REGIONALE.

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: