La crisi continua a “bruciare” posti di lavoro: Thyssenkrupp, pronti 3.000 licenziamenti.

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – ThyssenKrupp,il maggior gruppo siderurgico tedesco,si prepara a licenziare 3.000 lavoratori con il calo della domanda di acciaio. Il crollo della domanda infatti mandera’ in rosso il suo bilancio trimestrale per la prima volta negli ultimi tre anni. Il gruppo – scrive il Financial Times – ha deciso una riorganizzazione in due unita’ dalle attuali 5, che permettera’ risparmi per 500 milioni. Ciononostante le difficili condizioni di mercato – prevede il gruppo – comporteranno una perdita netta nel secondo trimestre di quest’anno. Per questo la conglomerata tedesca ha intenzione di mettere mano a oltre 3.000 licenziamenti nelle divisioni acciaio, navale e automobilistica, scrive il Ft citando fonti vicine al dossier. Quella decisa da ThyssenKrupp, un colosso che da’ lavoro a circa 200.000 persone e che e’ presente anche in Italia con stabilimenti concentrati a Torino e a Terni, e’ la prima ondata di licenziamenti veri e propri da parte di un grande gruppo industriale tedesco. Le azioni del gruppo siderurgico hanno chiuso in calo del 5,4% a 13,69 euro alla borsa di Francoforte. (ANSA) (Beh, buona giornata).

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: