Terremoto: passata la festa gabbato lo santo*.

Terremoto Abruzzo/ Ricostruzione e intolleranza le parole d’ordine della settimana – da blitzquotidiano.it

Silvio Berlusconi, l’uomo del fare, ha detto: tempi brevi. bisogna vedere come se la caverà con l’intrico di leggi e regolamenti e competenze nazionali e locali e con gli interessi, quasi mai senza sponsor politici, che si affronteranno sull’affare da un miliardi di euro della ricostruzione. Un assaggio Berlusconi lo ha avuto con il suo piano casa, sbranato dai conflitti di competenza tra Stato e Regioni.

Poi ci sono le inchieste. La procura, i cui magistrati per anni hanno vissuto in una di quelle costruzioni sul cui crollo ora indagheranno, ha aperto uno o più fascicoli. Berlusconi, il quale sa bene che in Italia di solito queste cose finiscono in assoluioni, indulti o prescrizioni, ha detto: “La magistratura indaghi. Io guardo al futuro”. E ha annunciato una revisione delle norme antisismiche: cosa certo utile. Ma se non saranno riviste le norme sugli appalti e sui controlli, sarà tutto inutile.

Intolleranza: sta montando contro Michele Santoro, reo, nella sua trasmissione su Rai 2, di avere criticato e dato voce a critiche sui soccorsi. Sarà la settimana della nuova prescrizione per il giornalista – conduttore?

(*) “Passata la festa gabbato lo santo” è un proverbio popolare. Proverbio attribuito a coloro che, dopo aver ottenuto il piacere richiesto, si dimenticano ben presto del bene ricevuto.Il riferimento, assolutamente non casuale è relativo al grande consenso ricevuto dal premier nei primi giorni del terremoto. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: