I pompieri non c’hanno i soldi per la benzina.

Sembra una battuta da quattro soldi. E’ invece la verità: i Vigili del Fuoco italiani non hanno i soldi per fare rifornimento di carburante per gli automezzi che accorrono in questi giorni a spegnere gli incendi che scoppiano ovunque.

Secondo la Corte dei Conti, mentre il prezzo dei carburanti è aumentato, a ciò non è corrisposto a un aumento degli stanziamenti previsti. Evidentemente i piromani, come ci ostiniamo a chiamare quelli che danno fuoco ai boschi, confondendo un’attività prettamente criminale con un disturbo mentale, la piromania, appunto, hanno più soldi.

Infatti, nonostante che un pieno di benzina in Italia costi 7 euro e mezzo in più che in tutta Europa, come ha denunciato il ministro Bersani, loro si possono permettere di comprarla per dare fuoco ai campi, alle colline, ai boschi e alle foreste italiane. Mentre i pompieri non hanno i soldi per fare il pieno alle autobotti che servirebbero a correre sul posto a spegnere gli incendi, prima che facciamo stage di verde e mietano vittime.

Neanche alla fervida fantasia di uno scrittore di fantascienza sarebbe venuta in mente un’idea così. Una volta si diceva che la realtà supera sempre la fantasia. Oggi possiamo dire che la realtà brucia la fantasia. Non solo sul tempo. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: