Cani abbandonati e attori cani

Neanche fossero animali da palcoscenico, tre personaggi del piccolo schermo fanno da testimonial contro l’abbandono degli animali: Edoardo Costa, Silvia Rocca e Sylvie Lubamba. Ne dà notizia l’Ansa, ricordandoci che negli ultimi anni in Italia sono stati abbandonati oltre 100.000 cani, l’80% muore nei primi venti giorni dopo l’abbandono.

Per questo, sempre secondo l’Ansa sarebbero state chiamate in piazza Castello, a Milano alcune star (?!), nella speranza che le loro parole servano a sensibilizzare la gente. Edoardo Costa ha anche parlato e ha detto, (prendete nota): ‘i cani e i gatti vanno trattati come bambini, bisogna educarli e volergli bene’.

Ecco un caso esemplare in cui la cura è peggiore del male. Forse i testimonial era testominial di se stessi, nella speranza di non essere abbandonati dal pubblico del piccolo schermo.
Forse i pr che hanno messo su sto baraccone da circo soffrono il caldo milanese. C’è da rimpiangere i tempi di Angelo Lombardi, “ l’amico degli animali”, personaggio televisivo della tv in bianco e nero, che esordiva dicendo “amici dei mie amici, buona sera”.

Ma si può affidare la sorte di 100 mila cani abbandonati a tre attori “cani” del piccolo schermo? Non era meglio fare una campagna un po’ più intelligente, invece che sta inutile cagnara?
Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

2 risposte a “Cani abbandonati e attori cani”

  1. martina ha detto:

    forse sarebbe stato meglio chiedere a zeudi la sua opinione, no?

  2. Claudio ha detto:

    Forse prima o poi capiremo che contro l’abbandono degli animali non servono spot, campagne di sensibilizzazione o foto di cagnolini con gli occhi dolci…

    In Portogallo, dove vivo, la campagna di quest anno contro l’abbandono degli animali da compagnia mostra un cagnolino che aspetta la fine di un funerale per andarsi a sdraiare sulla tomba del padrone (presumo…).
    Il copy dice “Lui non ti abbandonerebbe mai. Non abbandonarlo”…

    La prima volta che l’ho visto mi é scappata quasi una lacrima… ma il problema é che a chi ha il cuore di abbandonare un animale la lacrima non scappa e non scapperá mai!

    Chip o tatuaggio obbligatorio (ma obbligatorio sul serio, non per gioco) e multe da tirare via la pelle… vuoi vedere che entrano anche un po’ di soldi nelle tasche di questo nostro (per un momento stavo per scrivere “vostro”… oops) stato?

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: