Più Spazio alla politica.

Secondo il sito web News.ru.com, sarà Vladimir Gruzdev deputato al Parlamento russo, magnate della grande distribuzione, nonché ex ufficiale dei servizi segreti sovietici, il KGB, il primo riccastro russo a fare da passeggero in una missione spaziale.

Gruzdev avrebbe già firmato a Luglio il contratto per un addestramento di 13 mesi e avrebbe superato tutti i test medici per trascorrere una settimana in orbita, salendo a bordo di una stazione spaziale internazionale.

Mi pare una buona notizia: invece che fare inutili inchieste giornalistiche sui politici, tipo Casa nostra de l’Espresso; invece che inventare strampalati V Day, come avrebbe voluto fare Beppe Grillo; invece tediarci con le performance delle Iene sulle droghe, piuttosto che sull’ignoranza in Storia dei parlamentari italiani, facciamo anche noi qualcosa di molto moderno e tecnologico: spariamoli nello spazio.

Tredici settimane di addestramento alla forza di gravità, più una settimana fuori dalle nostre orbite, risolverebbero un sacco di problemi della politica, della tv, del giornalismo italiano, per non dire della pubblicità.

Come dire: meglio una stazione orbitante che il loro costo esorbitante. Dice: ma poi alla fine ritornano. Sì, ma almeno per tre mesi e mezzo non li vediamo né a Porta a Porta, né a Ballarò, né a Matrix, né da Fede. Né al Billionaire né all’ Hotel Flora.

Insomma, meglio che girino intorno alla Terra che ci facciano girare tutti i santi giorni i nostri due globi.

Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: