Davide mi scrive ancora.

Davide mi scrive ancora, con l’arguzia che merita di essere pubblicata. Beh buona giornata.

“Ad essere sincero per capire di chi tu stia parlando sono dovuto andare su
internet digitare i tre nomi da te citati per vedere e sapere chi sono
questi personaggi. Lo sconforto, la pena e la preoccupazione per la sorte
dei poveri animali abbandonati si è centuplicata.
Il lavoro dell¹agente di spettacolo non è facile specialmente con tre
personaggi di questa caratura, d’altronde si trattava di sensibilizzare le
persone, sul problema dell¹abbandono e chi meglio di loro poteva parlare di
questo problema.
Alcune cose mi lasciano perplesso: ma ai cani abbandonati è stato detto a
chi dovevano fare da testimonial, e poi saranno stati pagati?”

Carità cristiana

Er Chirichetto d’una sacrestia
sfasciò l’ombrello su la groppa a un gatto
pe’ castigallo d’una porcheria.
– Che fai? – je strillò er Prete ner vedello
– Ce vò un coraccio nero come er tuo
pe’ menaje in quer modo… Poverello!…
– Che? – fece er Chirichetto – er gatto è suo? –
Er Prete disse: – No… ma è mio l’ombrello!-

Trilussa

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: