Sette anni in Appello al senatore Dell’Utri, condannato in secondo grado per per concorso esterno in associazione mafiosa: “Cercherò il procuratore Gatto e gli farò le condoglianze”.

“È una sentenza pilatesca sapevo che non sarei stato assolto”.

“Hanno dato un contentino alla procura palermitana e una grossa soddisfazione all’imputato, perché hanno escluso tutto ciò che riguarda le ipotesi dal 1992 in poi”.

“Aspetto la Cassazione con animo fiducioso, spero di trovare un giudice che dica: che avete fatto fino a ora?”.

“15 anni di tempo perso e sofferenza data alle persone”.

“Cercherò il procuratore Gatto e gli farò le condoglianze”.

Queste le parole del senatore Dell’Utri, durante la conferenza stampa tenuta a Milano, dopo la condanna in Appello a sette anni per per concorso esterno in associazione mafiosa. Per la cronaca, il senatore Dell’Utri è uno degli uomini più vicini al presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: