E’ morto Alberto Spanò.

(riceviamo e pubblichiamo).
Alberto Spanò aveva 87 anni ed è stato uno dei protagonisti delle lotte sindacali dei ferrovieri e, più in generale delle battaglie politico-sindacali a Roma.

E’ stato tra i fondatori del CUB Ferrovieri. I CUB, Comitati unitari di base sono state una forma di organizzazione sindacale che, tra la fine degli Anni Sessanta e gli inizi dei Sattanta nacquero a sinistra dei sindacati confederali.

Spanò, conosciuto e stimato in tutto il comparto ferroviario, si spese in prima persona per la riuscita degli scioperi e la conduzione delle vertenze.
Dalla comune battaglia all’interno de Il Manifesto, in polemica con la svolta neoelettoralista del gruppo politico ,il CUB Ferrovieri, il Comitato Politico Enel, il Collettivo Policlinico, il Comitato Fiat Grottarossa diedero vita, agli inizi del 1972, all’apertura della sede di “ via dei Volsci 6”, nel quartiere S.Lorenzo, contiguo alla stazione Termini, epicentro delle iniziative del CUB Ferrovieri.

Nella sede di Via dei Volsci 6 nacque nel gennaio del 1974 l’autonomia operaia romana, alla quale Alberto Spanò non aderì, pur rimanendo un punto di riferimento per le iniziative sindacali e sociali a Roma, anche dopo la sua andata in pensione, che corrispose a un rinnovato impegno per la tutela dei diritti dei pensionati e degli anziani.

In un comunicato reso noto da Vincenzo Miliucci e sottoscritto da altri leader ex via dei Volsci si legge che “con Alberto se ne va un pezzo della storia antagonista, conflittuale e sociale a Roma e in campo nazionale; una vita ben spesa al fianco dei diritti dei lavoratori e dei meno abbienti”

I funerali si tengono alle 15 di mercoledì 10 agosto, presso la Chiesa di Santa Agnese, nel quartiere Nomentano a Roma.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: