Il pianto greco degli industriali italiani.

I soldi per il decreto sviluppo “non ci sono, dobbiamo inventarci qualcosa”. Più chiaro di così Silvio Berlusconi non lo è mai stato. Una risposta a voce alta alla lettera delle imprese, nella quale sostenevano “L’Italia ha mezzi e risorse per risalire la china, ma il tempo è scaduto”.

Confindustria, Rete Imprese Italia, Alleanza delle cooperative, Abi e Ania chiedevano ?un efficace piano integrato e condiviso di rilancio del Paese”. A questo punto vi starete chiedendo: quanto può durare questa situazione di stallo tra il governo e le imprese? Stallo? Quale stallo; proprio mentre scrivo queste righe Standard and Poor’s ha tagliato il rating di 24 banche e istituzioni finanziarie italiane a causa dei rischi sull’economia e il debito sovrano.

A questo punto, non serve fare il pianto greco.

Quello che sta succedendo è che ci hanno messo in pentola e sono pronti a mangiarci a piccoli morsi, magari con contorno di olive greche. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: