Mutanda Day contro la tassa sui permessi di soggiorno.

Le mutande tornano a essere strumenti di protesta.

COMUNICATO STAMPA ricevuto da Unione Sindacale di Base.

“Mentre il governo Monti continua nella sua “riflessione e valutazione” sul che fare della legge che dal 30 gennaio porta a 200 euro la tassa sui permessi di soggiorno, noi diamo appuntamento a tutti i migranti e le loro famiglie venerdì 3 febbraio al “MUTANDA DAY”.

Aboubakar Soumahoro Responsabile nazionale USB Immigrazione denuncia: “poiché a pagare siamo sempre noi, mentre il Governo incassa i soldi, consegneremo Mutande alle prefetture se questo può servire a salvare la nave Italia, sulla quale ci siamo anche noi migranti, che la crisi sta affondando. L’importante è che si cancelli questa norma razzista della tassa sui permessi di soggiorno”.

“Invitiamo i cittadini immigrati e le loro famiglie a portare tante Mutande, perché migliaia sono i migranti che hanno perso il lavoro con la crisi che sta divorando il paese” conclude Soumahoro.
I primi appuntamenti già in programma per venerdì 3 febbraio per la MUTANDA DAY sono le Prefetture di Torino in Piazza Castello dalle ore 12,00 Napoli in Piazza del plebiscito dalle ore 10.00 e Vicenza in Via Contra’ Gazzolle,6 dalle ore 11.00. (Beh, buona giornata).

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: