Il referendum è democrazia diretta. Da chi?

C’era una volta il referendum che era uno strumento di democrazia diretta, quando “diretta” era un aggettivo, cioè significava l’esercizio del diritto di decidere senza intermediazioni, come superamento dei limiti politici della democrazia rappresentativa. 
Attualmente, il referendum è diventato una chiamata al plebiscito, che si declina con il verbo che sancisce la fine stessa della democrazia rappresentativa: dove democrazia è solo un sostantivo, ecco che “diretta” diventa il participio passato del verbo dirigere. Cioè “comando io”. 
Ecco: quello che è successo in Turchia è il tema della democrazia “diretta” da uomo solo al comando. Tuttavia Erdogan realizza una tentazione fortissima, che più volte si è mostrata, sotto varie spoglie, in molti paesi d’Europa. Italia compresa. La democrazia nasce per sconfiggere l’autoritarismo. Che oggi torna a trionfare. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: