Napoli piange, Milano non ride.

Legambiente, la famosa organizzazione ambientalista boccia l’Italia, senza appello. Napoli per rifiuti e trasporti. Milano per smog e polveri sottili. Molte altre città italiane sono decisamente lontane dagli standard europei. Ultime in classifica. Il dato emerge dal primo identikit ambientale delle metropoli della Unione europea a 25, “Ecosistema Urbano Europa”, messo a punto da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia.

Stando a questi numeri, Napoli risulta la città più insostenibile d’Europa. Il capoluogo partenopeo è in coda per tutti i parametri presi in considerazione dalla ricerca, dalla raccolta differenziata (solo il 5% del totale) alle gravi inefficienze nel trasporto pubblico e alla depurazione delle acque. Qui le isole pedonali e le piste ciclabili restano un miraggio.

Ma non sta certo meglio Milano, al penultimo posto della classifica. Il capoluogo lombardo risulta addirittura il peggiore del continente per lo smog e per le polveri sottili ed è secondo solo a Parigi quanto ai livelli di ozono. Al quintultimo posto troviamo Roma, con parametri negativi riguardo lo smog e i rifiuti, ma si salva nel trasporto pubblico e sull’energia solare.

In un paese così arretrato dal punto di vista ambientale, non vi sembra che anche andare a fare shopping rischia di essere un rischio per la salute? Hai voglia a fare pubblicità: qui se non cambia l’aria, che volete che aria tiri per i consumi.

Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: