Vetrine e scassavetrine.

Non mi meraviglio di vetrine scheggiate, di un paio di auto bruciate, ma dell’arretratezza del ragionamento politico.

Share
Expo 2015, la stangata.

Ma non ce lo avete già fatto pagare abbastanza sto Expo 2015?

Share
Quello che Papa Francesco non ha mai detto sull’Argentina.

Man mano che gli si fa chiara la vicenda materna nelle mani dei macellai dell’ESMA, si accorcia anche la distanza con il segreto ricorrente, permanentemente ossessivo per lui della fuggitiva. Carlotta lo aspetta nascosta da qualche parte, tra la Boca e Carlos Pellegrini, a Buenos Aires.

Share
La pubblicità italiana, ovvero regressioni d’autunno.

La frantumazione dei media è la caratteristica attuale.
Ma a forza di credere che i mezzi siano tutto, il messaggio langue, il contenuto è esangue.

Share
Se l’inglese diventa un trucco del governo.

Non è una questione di purismo linguistico, né di protezionismo sintattico, men che meno di nazionalismo della grammatica. Se una cosa è giusta, bella e fatta bene, sicuramente viene nominata, raccontata, spiegata con semplicità in una lingua a tutti comprensibile.

Share
Italia 2014, la guerra civile tra i poveri.

Ancora scontri inter-etnici a Casal Volturno.

Share
E ora lo Squalo si fa la sua Auditel.

“Il punto – dichiara alle agenzie –

Share
Pubblicit

È raro vedere comunicazione politica, invece che mera propaganda elettorale. Ecco un buon esempio. Speriamo sia un buon inizio. Beh, buona giornata. Tweet This Post

Share
I dieci vagoni che sconvolsero il cinema.

La glaciazione

Share
“La grande bellezza” di Sorrentino, oppure “La migliore offerta” di Tornatore? La parola a Giuseppe Di Giacomo, il filosofo che giudica i film.

“Lo stupore per la bellezza che prende la via pulsante delleros, dellamore non

Share
Il bello de “La grande bellezza”? Ce lo spiega il filosofo.

Giuseppe Di Giacomo commenta il film di Paolo Sorrentino La grande bellezza* di Riccardo Tavani Vediamo il film al Cinema Barberini di Roma e andiamo poi a mangiare un piatto di spaghetti a pochi passi da Via Veneto. Gli domando se il raffronto, tanto insistito dalla stampa, tra la Dolce Vita di Fellini e la […]

Share
Nebraska.

Prende cos

Share
Micaela Latini: “Hannah Arendt, della von Trotta

Micaela Latini commenta il film “Hannah Arendt” di Margarethe von Trotta Il coraggio del pensiero contro la produzione indifferente del male Il dislivello prometeico di Anders e il Totum come Totem di Adorno di Riccardo Tavani L’incontro con la professoressa Micaela Latini è davanti a due tazze bollenti di squaglio fondente al 75%, con guarnizione […]

Share
The Counselor Il Procuratore, di Ridley Scott secondo Giuseppe Di Giacomo, filosofo.

Di Giacomo

Share
Il capitalismo italiano ha Fiat corto?

Sta di fatto che il quadro degli stabilimenti italiani appare ora soltanto come una zona periferica del nuovo assetto non tanto finanziario-proprietario, quanto politico-tecnologico.

Share
Pi

di Riccardo Tavani Scanzonato, profondo, lacerante, senza illusioni apre alla speranza. Si tratta di un film che non tanto consiglio di vedere, quanto di fare in modo che si possa vedere nelle vostre città. Se conoscete, direttamente o indirettamente, proprietari e direttori di sale cinematografiche cercate almeno di convincerli ad informarsi, perché si tratta di […]

Share
Una donazione e una canzone in memoria di Alessandra Loffredi.

E’ bello che si facciano cose che ad Alessandra avrebbero fatto molto piacere.

Share
Un recital per commemorare Alessandra Loffredi.

Il 12 ottobre scorso, nei giardini di quella casa si

Share
Non

Ci descrive, senza falsa retorica, la nuda, cruda realt

Share
Cos

Senza neanche avvisare il branco di Can Falchi mandato prima allazzanno, ha voltato il muso e il fiuto in direzione opposta e ha votato la fiducia al Governo di tutto il suo partito ancora schiumante bava dalla lingua assetata donorevole sangue istituzionale.

Share
Cosa c'è di buono da leggere

Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: