La Procura della Repubblica di Roma apre un’inchesta sulla sparatoria che ha provocato la morte della ragazzina di 13 anni a Herat.

A quanto apprende l’ADNKRONOS, la Procura della Repubblica di Roma aprirà un’inchiesta sull’incidente avvenuto questa mattina nella zona di Herat, dove una bambina afghana di 13 anni e’ morta e altri tre cittadini afgani sono rimasti feriti in uno scontro a fuoco con una pattuglia italiana dell’Omlt (Operation mentoring liason team). Secondo la ricostruzione fin qui resa dai militari italiani, si afferma che l’auto è stata fatta oggetto di colpi di mitraglia di avvertimento prima in aria, poi sull’asfalto e infine sul cofano. Ma qualcosa non va: in una foto pubblicata da repubblica.it si vede chiaramente il foro di entrata di una proiettile nel montante sinistro del lunotto posteriore della vettura, una Toyota Corolla. Beh, buona giornata.(http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/auto-afghanistan/2.html)

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: