Materia e antimateria (grigia).

Al Cern di Ginevra dopo 15 anni di lavori è stato acceso con successo Lhc, il più grande e ambizioso strumento scientifico del mondo. Si tratta di un tunnel 100 metri sottoterra, un tunnel che è un cerchio perfetto lungo 27 chilometri. Nel tunnel è stato lanciato un fascio di protoni che correrà a una velocità che è il 99,9999991% della velocità della luce. Nel gigantesco “autoscontro” fra i protoni si scateneranno energie che normalmente si registrano solo nello spazio. Sottoterra la materia disgregata per un istante tornerà allo stato che aveva alcuni miliardesimi di secondo dopo il big bang.

Dalle 9,45 di mercoledì 10 settembre, fino ai prossime settimane,  tremila scienziati di 30 paesi osserveranno quark, pioni, gluoni e muoni. Nel 2009, forse, riusciremo a scoprire il segreto della eterna lotta tra materia e antimateria.

Se a Ginevra la scienza sta superando la fantascienza, superando le barriere della Fisica,  a Bologna si è superata un’altra barriera, quella tra il cinema e il web.

Spike Lee ha acceso il Babelgum Online Film Festival. In una intervista esclusiva per Repubblica.it, Spike Lee ha detto: “”Il cinema, così come lo conosciamo, è sul viale del tramonto. Anche quello indipendente mostra tutta la sua arretratezza rispetto all’effetto dirompente della Rete. I film, così come siamo abituati a viverli oggi, sono destinati a cambiare radicalmente”.

Il ragionamento di Spike Lee è che il contenuto generato dagli utenti – uno dei cardini della nuova grande euforia della Rete insieme al social networking – non si limita ai video autoprodotti in modo “casalingo” dai navigatori, ma può diventare il nuovo grande incubatore per il futuro della cinematografia.

Il Babelgum Online Film Festival è un festival è aperto a professionisti o studenti iscritti a scuole di cinematografia provenienti da tutto il mondo. I film possono essere iscritti a partecipare senza costo alcuno in una delle quattro categorie: Cortometraggio (20 min), Animazione (5 min), Documentario (30 min) e Mini Masterpiece (5 min). Quest’ultima categoria è riservata a opere brevi, anche low budget, che si segnalano per originalità, forza dirompente o capacità provocatoria e include quella nuova forma d’espressione tipica della Rete che va sotto il nome di viral videos.

Il mondo cambia. Cambia alla velocità della luce, come sta succedendo al Cern di Ginevra. Cambia con la velocità dei nuovi media, come succede a Bologna, al Babelgum Online Film Festival. Con buona pace delle agenzia di pubblicità italiane. Loro preferiscono rimanere all’Età (dei culi) della Pietra. Beh, buona giornata.

Share this nice post:
Share this nice post:
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Share

Una replica a “Materia e antimateria (grigia).”

  1. citroglicerina ha detto:

    grande buona giornata a te…grnde discorso sul mondo che cambia e chi invece preferisce rimanere ai tempi della preistoria…

Rispondi


Share
Archivio
Tematiche
Cerca
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: